Solidali con Matteo

Anno Scolastico: 

Oggi Matteo è tornato a scuola,dopo il grave episodio di violenza che lo ha riguardato. La scuola ha espresso solidarietà e vicinanza a lui e alla sua famiglia. Stamattina in Presidenza si è svolta una significativa cerimonia di accoglienza a cui hanno partecipato i genitori di Matteo, la Dirigente Scolastica, i Docenti, il personale della scuola, i rappresentanti di Istituto, i compagni di classe e numerosi ragazzi che hanno voluto esserci per testimoniare il loro affetto. È stato un momento particolarmente importante in cui la Dirigente Scolastica ha ricordato i valori di legalità, solidarietà, cittadinanza, rispetto delle regole e degli altri, ha sottolineato inoltre l'importanza dello stare bene a scuola come luogo non solo di cultura, ma anche di incontro e sicurezza. Molto emozionante è stato il momento in cui l'alunna Francesca Lazzaro ha letto, a nome di tutti, una lettera il cui testo viene riportato qui di seguito.

Ciao Matteo,bentornato a scuola! Vogliamo esprimere a te e ai tuoi genitori, a nome di tutti, della Dirigente Scolastica, dei Docenti, degli alunni e di tutto il personale, la nostra piena solidarietà. Noi abbiamo condannato fermamente l'aggressione di cui sei stato vittima e vogliamo manifestarti la nostra vicinanza. La scuola, in quanto luogo di promozione della crescita individuale, condanna ogni atto di violenza nei riguardi di ciascuno studente e non tollera che tali atti possano essere compiuti al suo interno. In quanto istituzione promotrice di cultura, istruzione ed educazione la scuola rappresenta un luogo di tutela psico-fisica dei ragazzi e ne garantisce l'incolumità. Si è trattato di un episodio di violenza isolato che non si ripeterà più, perché ciò che è accaduto è la scuola che NON vogliamo, che NON amiamo, che NON ci appartiene. Sono felice, a nome di tutti,di riaccoglierti qui con noi. Mi dissocio, invece, da tutti coloro i quali, mossi da insensati pregiudizi, hanno condannato l'intera scuola per un gesto del quale essa non è responsabile! Un premio morale, infine, va al tuo coraggio, da questo momento non sentirti solo, sappi anzi che tutti noi siamo dalla tua parte e che in qualsiasi momento puoi contare sul nostro aiuto: siamo tutti con te!