Avanguardie Educative

Logo Avanguardie Educative

Questa scuola è parte del movimento Avanguardie Educative - INDIRE

La nostra Istituzione scolastica nel corso del precedente anno scolastico ha aderito ha aderito al Movimento Avanguardie Educative che è nato il 6 novembre 2014 quando l'Indire e 22 scuole fondatrici firmavano il Manifesto che è l'atto di nascita del Movimento aperto alle scuole che fanno innovazione.

Il Manifesto, documento strategico-culturale si apre con queste parole: «Le Avanguardie educative sono un movimento di innovazione che porta a sistema le esperienze più significative di trasformazione del modello organizzativo e didattico della scuola. Un movimento aperto alla partecipazione di tutte le scuole italiane che lavorano ogni giorno per trasformare il modello tayloristico di una scuola non più adeguata alla nuova generazione di studenti digitali, e disallineata dalla società della conoscenza».

Parole che sottolineano sia gli obiettivi del Movimento – la trasformazione del modello tradizionale del fare scuola e la messa a sistema delle esperienze innovative – sia la sua natura, un movimento che nasce “dal basso” e si apre alle esperienze innovative che emergono dal territorio. Scopo delle Avanguardie Educative è quindi creare le condizioni per riconoscere queste esperienze, validarne la maturità e portarle a sistema in modo che possano essere replicabili anche in contesti diversi.

Il Manifesto si articola poi in 7 orizzonti verso cui tendere per innovare la scuola:

  • Trasformare il modello trasmissivo della scuola
  • Sfruttare le opportunità offerte dalle ICT e dai linguaggi digitali per supportare nuovi modi di insegnare, apprendere e valutare
  • Creare nuovi spazi per l’apprendimento
  • Riorganizzare il tempo del fare scuola
  • Riconnettere i saperi della scuola e i saperi della società della conoscenza
  • Investire sul “capitale umano” ripensando i rapporti (dentro/fuori, insegnamento frontale/apprendimento tra pari, scuola/azienda, ecc.)
  • Promuovere l’innovazione perché sia sostenibile e trasferibile.

Tali orizzonti hanno trovato la loro declinazione in 12 idee che sono frutto di concrete esperienze verificate sul campo e che mirano a rivoluzionare l’organizzazione delle tre dimensioni fondamentali del fare scuola: la didattica, il tempo e lo spazio.
Il percorso intrapreso dal Movimento mira a creare una vera e propria community di scuole sempre aperta, e lo fa attraverso due strade: la prima è quella di rendere accessibili, replicabili e sostenibili i processi di innovazione grazie alla Galleria delle Idee per l’Innovazione, la seconda è di aumentare l’offerta della galleria con nuove proposte. Nel primo caso, le scuole che aderiscono a una o più idee per l’innovazione entrano a far parte di un percorso di assistenza che si realizza non solo online (con webinar tematici, materiali multimediali, interazioni asincrone, sportello online, e molto altro) ma anche in presenza, attraverso il confronto con l’Indire e con le scuole capofila per rendere replicabile l’esperienza di innovazione e fornire assistenza in itinere a docenti e dirigenti. Nel secondo caso, si procederà a una selezione di proposte di innovazione che dimostrino di essere in linea con gli obiettivi del Manifesto e di avere un impatto sistemico a livello scuola. In questo caso, attraverso un lavoro di analisi e visite in loco, l’Indire e le scuole proponenti produrranno nuove idee. Grazie a tutto ciò, il Movimento è cresciuto moltissimo e oggi alle 22 scuole fondatrici si sono aggiunte ben 241 scuole adottanti.
La nostra scuola è una di queste.

http://www.indire.it/2015/11/06/263-candeline-per-il-primo-anno-di-avanguardie-educative/